martedì 3 marzo 2009

Dopo Rutelli, Gasparri e Farina, la staffetta del mio linciaggio è ripassata a Cicchitto

Dopo gli attacchi di Rutelli, di Gasparri e di Farina, la staffetta del mio linciaggio è oggi passata oggi all’on. Fabrizio Cicchitto.
Proprio Cicchitto, forse tenendo fede alla sua prima "tessera", spinge la Procura di Roma ad agire contro di me, utilizzando ancora le colonne de “il Velino” (vedi, in basso, il testo dell’agenzia delle 13:21).
Proprio da “il Velino” - vedi caso – sono partiti con significativa coincidenza temporale i primi attacchi nei miei confronti e nei confronti del dr. Luigi de Magistris, con l’agenzia delle 18:29 del 03-10-2007, puntualmente ripresa il giorno successivo da Paolo Pollichieni su “Calabria Ora”, da Guido Ruotolo su "La Stampa" e da Renato Farina su "Libero" .
Proprio nei confronti di ben precisi giornalisti de “il Velino” e di “Calabria Ora” - sulla base di circostanziate dichiarazioni testimoniali e incontrovertibili riscontri documentali - erano stati indirizzati gli accertamenti del Pubblico Ministero de Magistris, poco prima che gli stessi giornalisti montassero la campagna mediatica contro l’indagine e contro chi la stava seguendo.
Quegli articoli – dopo gli interessati tentativi di Mastella - hanno dato il destro al Procuratore Generale facente funzioni di Catanzaro (Dolcino Favi) per avocare l’indagine “Why Not” al dr. Luigi de Magistris e poi revocarmi l’incarico di consulenza.
Proprio quegli articoli (con le falsità sull'acquisizione dei tabulati del Presidente del Senato Marini, dei magistrati Spataro, Gennaro e Saviotti, del Vice Presidente del C.S.M. Mancino, dell’ex Ministro dell’Interno Amato, dell’ex Capo della Polizia De Gennaro e di tanti altri), infatti, sono stati citati (a pretesto) dal dr. Favi nel provvedimento di avocazione dell’indagine al P.M. de Magistris ed in quello di revoca della mia consulenza.
Frattanto Renato Farina (l’agente “Betulla”) è stato radiato dall’ordine dei giornalisti e, come premio per i suoi prodigi, designato dal PDL alla Camera dei Deputati, dove siede dal 29 aprile 2008.
Da membro della Camera, proprio il deputato Renato Farina (mi scuserà, ma mi riesce difficile chiamarlo “Onorevole”), non a caso, oggi mi accusa di essere una “spia” ed ha proposto una commissione di inchiesta contro di me. In poche parole è come il bue che dice cornuto all’asino.
Io ho molto rispetto del Parlamento e ancora di più ne ho del popolo italiano che lo ha eletto.
Però, non posso non convenire con i tanti che la pensano come me che, se non vi fosse stato questo sistema elettorale con le designazioni e le cooptazioni nominative delle segreterie dei partiti, molti dei parlamentari farebbero ben altro nella vita, visto che non sarebbero nemmeno riusciti ad essere eletti negli organi di rappresentanza del condominio dei palazzi dove abitano.
A proposito delle cooptazioni elettorali mi ricordo ancora la meraviglia di mio figlio, quando a scuola ha appreso che Caligola aveva nominato senatore il proprio cavallo Incitatus.
Quando gli ho spiegato il sistema elettorale italiano mio figlio si è finito di meravigliare per Caligola.
A parte l’assurdo di questo sistema elettorale, nella vicenda che mi riguarda molti sono stati costretti a far cadere la maschera e questo mi conforta (più della correttezza del mio operato) sulla fondatezza di quanto avevo accertato, che oggi coincide con la strategia di chi mi attacca.
Non si capisce, infatti, come e perché in tanti hanno paura del mio lavoro, solo perché nei procedimenti del dr. Luigi de Magistris non mi sono occupato dei soliti extracomunitari, di comuni rapinatori e di conclamati killer di mafia.
Per quanti oggi si accaniscono contro di me (per fortuna in pochi, in mala fede e pure molto interessati) io, addirittura, sarei un pericolo per la “sicurezza dello Stato” e per la “democrazia”.
Come ho detto mi difenderò in tutte le sedi istituzionali da queste infondate accuse ad orologeria.
Intanto non posso consentire che continui questo linciaggio morale nei miei confronti ad opera di chi difende e rappresenta solo i biechi interessi dei soggetti nei confronti dei quali erano indirizzati i legittimi accertamenti ordinati da un Pubblico Ministero (il dr. Luigi de Magistris) nella pienezza delle sue funzioni giurisdizionali.
Al dr. Luigi de Magistris sono state scippate le inchieste e sono poi stati trasferiti i magistrati di Salerno che stavano solo cercando di far luce su questa vicenda e su collusioni istituzionali di gravità inaudita (in parte disvelate anche dai miei tabulati, che in molti stanno cercando di nascondere all'attenzione dei magistrati che hanno la competenza funzionale ad utilizzarli).
E tutto questo qualcuno continua a chiamarla “giustizia”। Gli stessi considerano “democrazia” il modo attraverso il quale Farina Renato (alias “Betulla”) è entrato in Parlamento.
Su questi due aspetti mi permetto di avere delle idee diverse e fino a quando mi sarà consentito di esprimerle le manifesterò, come sto facendo.
Si dà pure il caso che, nell’ambito di una significativa attività tecnica di riscontro nell’indagine “Why Not”, mi stavo occupando proprio di Renato Farina prima che mi fosse revocato l’incarico dal dr. Dolcino Favi, per il suo articolo del 04-10-2007, con le strumentali falsità sui tabulati, e per il tentativo di una intervista “tranello” a Romano Prodi del febbraio 2006, che molto chiariva il "metodo Saladino”.
Anche questo è bene che gli italiani vengano a saperlo, dopo tutto quello che è stato detto sul mio conto e sul conto del dr. Luigi de Magistris.
Frattanto Mastella non perde occasione per recitare la parte della vittima. Dopo avere fatto cadere il governo Prodi e dato il via alle elezioni anticipate ed alla vittoria del centro destra, mette all’incasso la cambiale e si candida col PDL per le elezioni europee.
Poco mi importano i cambi di casacca del sen. Mastella e ancora meno le sue candidature.
Se qualcuno vuole la riabilitazione politica di Mastella lo faccia pure, ma se usa la pantomima dell'intercettazione del suo cellulare ha sbagliato numero.
Non posso consentire a Mastella, infatti, di fondare la sua campagna elettorale sul continuo linciaggio della mia persona, ponendosi addirittura come vittima di una persecuzione giudiziaria di una indagine (anche nei suoi confronti) che lui ha fatto di tutto per impedire.
A ben riflettere, forse, ha proprio ragione il sen. Gasparri sul fatto che io e il dr. Luigi de Magistris dovremmo essere immediatamente arrestati, portati in carcere e giudicati da una “CORTE MARZIALE”.
In effetti, in uno Stato in cui i veri colpevoli non possono nemmeno essere processati dai Tribunali ordinari è giusto che vengano carcerati (magari senza processo) coloro che hanno onestamente servito la Giustizia, nello strenuo tentativo di affermare il primato di una Legge “Uguale per tutti”.
Gioacchino Genchi


(Testo dell'agenzia de "il Velino" delle 13:21 di oggi, 03-03-2009)
Roma, 3 mar (Velino) Genchi, Cicchitto: non escludo commissione ma si muova magistratura - “Una commissione di inchiesta parlamentare sulle intercettazioni può essere uno sbocco e non la escludo a priori, mi auguro però che nel frattempo la magistratura - che ha molti più elementi di quanti abbiamo avuto noi come Copasir - si muova”. Lo ha detto al VELINO il capogruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto, e membro del Copasir, a proposito dell’affaire Genchi.
(chi) 3 mar 2009 13:21

88 commenti:

i_have_a_dream_87 ha detto...

In bocca al lupo per il blog Gioacchino! Siamo con te!

Anonimo ha detto...

A poco a poco li stai tirando fuori dalla tana. Grazie Gioacchino, a nome di tutti gli onesti.

gabriela ha detto...

buona sera

io come migliaia di italiani non abbiamo paura delle intercettazioni perchè non c'è ne è motivo, quindi chi ha paura di ciò mi da molto da pensare e non possono assolutamente prendersela con chi ha fatto il suo lavoro e l'ha fatto bene e nel pieno contesto del suo lavoro.
io sono con lei, lei è una persona onesta, lei non deve aver timore di quello che questi signori stanno dicendo su di lei hanno la coda di paglia.

l'incarcerato ha detto...

E non è un caso che sia stato proprio "Libero"(libero da che cosa poi) a diffondere le false notizie sull'intercettazione di Prodi così rivelando l'inchiesta why Not fin da allora tenuta giustamente nascosta. E non è un caso che sempre Libero aveva cominciato a discreditare la Forleo.

Ma stiamo parlando di un giornale che aveva scritto cose denigratorie anche verso Baldoni che era stato ucciso, non hanno rispetto nemmeno dei morti. Ma anche quello non è un caso...

Ma poi vorrei precisare che purtroppo molti giornali abboccavano e continuano ad abboccare alle notizie depistanti di Libero.

Lei continui così, noi la sosterremo ma per favore, se potrà, aiutaci. Anche noi ci stiamo battendo per un ragazzo di nome Niki Aprile Gatti che hanno"suicidato". E lo sappiamo, anche se non abbiamo le prove, che è una brutta storia che a che fare con la criminalità organizzata collusa con la politica. Proprio quella collusione che lei e DE Magistris volevate colpire!

Anonimo ha detto...

Cicchitto poco tempo fa a Bologna: http://www.youtube.com/watch?v=6-SOuqkctAI

schifo.

mapers ha detto...

le accuse mosse dal giornale libero di Angelucci se non sbaglio, sono la prova + tangibile della sua innocenza caro Genchi. E' un giornale, infatti, abituato a rifilare bufale ai suoi sprovveduti lettori a cominciare da Telekom Serbia, dalla ridicola commissione mitrionkin del comico Guzzanti,( oggi messo da parte dopo la scenata di gelosia fatta alla Carfagna),fino ad arrivare alla barzelletta del secolo: Prodi ex agente del kgb(di solito ex kgb lo sono gli amici del premier). Ulteriori accuse gli vengono mosse, poi, da Cicchitto, Betulla ,Gasparri, Rutelli e Mastella della cui scarsa autorevolezza l'Italia, che le e' vicina, non ha mai dubitato.In bocca a lupo se lo merita!

Anonimo ha detto...

La situazione è dramamtica. Il problema è che questi qua, Belusconi, Gasparri, Cicchitto, Fede, Feltri (Libero), Sgarbi, Belpietro (Panorama), Giordano (Il Giornale), hanno in pugno il controllo dell'informazione, telegiornali, giornali, settimanali e sono in TV ogni giorno almeno 2-3 volte al giorno nei vari programmi.
La gente si confonde e non riesce più a distinguere la verità dalle falsità. E poi hanno il consenso elettorale(Abruzzo, Sardegna, ecc.). Se poi la Magistratura riesce a scoprire le loro malefatte (Vedi Mills o tanto altro)gridano al complotto deiGiudici e la gente si disorienta ancora di più.
Non c'è una via d'uscita " normale" . Anche questa crisi riescono ad addomesticarla, a non fare ricadere responsabilità sul Governo.
Quindi, o succede qualche fatto eclatante o succede una sollevazione popolare, con centinaia di manifestazioni per tutti i motivi di protesta e di dissenso, o si riesce a mettere assieme tutti gli scontenti d'Italia per una poderosa azione di protesta, oppure tutto resterà come ora. Senza speranza. Io per esempio vorrei organizzare una manifestazione di solidarietà e sostegno e di denuncia, davanti all'abitazione di Gioacchino Genchi. Perchè non lo facciamo?
Chiamiamo a raccolta i cittadini e le associazioni della provincia di Palermo. Saremo 100 oppure 10.000 l'importante è farsi vedere e spiegare i motivi della protesta.
Ing. Vincenzo Bonomo
vincebonomo@tiscali.it

Anonimo ha detto...

in bocca al lupo per il suo blog, e speriamo che con il passaparola venga visitato da moltissime persone!

Marco ha detto...

Forse ancora non siamo arrivati alla resa dei conti, ma un passettino dietro l'altro ci si arriverà.

Io sto con Genchi
http://iostocongenchi.wordpress.com/

CHIARA FEDELE ha detto...

Dott. Genchi ha visto che quando si clicca su Renato Farina appare un link che esalta le qualità di quel signore?

Continui così anche che se sembra una goccia in mezzo ad un oceano....

Andrea Sacchini ha detto...

Sono fiducioso che la verità alla fine verrà fuori.

Buon lavoro dott. Genchi.

Anonimo ha detto...

Bravo Gioacchino, non mollare che questa gente non aspetta altro. L'Italia pulita e onesta è con uomini come te e come De Magistris, stai solo attento che questa gentaglia non ha scrupoli.

ros ha detto...

È più difficile essere onesti che disonesti in questo paese ultimamente.
Sono dalla tua parte incondizionatamente Gioacchino e sono certa che tutto quello che stanno architettando contro di te gli si rivolterà contro.

luca t. ha detto...

Dott. Genchi non molli, le persone oneste contano su di lei. Luca T.

Anonimo ha detto...

Dovrà rispondere alle accuse a lei rivolte davanti alla "procura" di Roma, bene, io sarò li fuori, combatterò per lei, come lei sta facendo per noi poveri italiani, è un dovere, Quando faccio sentire le sue parole a qualcuno, sa cosa mi sento dire? Se lo immaggina vero? Beh, la frase più ricorrente è: Questo lo fanno fuori! E va bene, AMMAZZATECI TUTTI allora.
Io combatterò, senza ne armi, ne violenza per la libertà della mia patria
Ventura Roberto
(un cittadino qualsiasi)

Jean-Marie Le Ray ha detto...

Velino o Veleno? Hanno probabilmente sbagliato nome al giornale...

lorenz ha detto...

presidio fisso davanti a rai e merdaset l'intervista di genchi deve andare in tv

Anonimo ha detto...

Caro Gioacchino,
ti scrivo per dimostrati tutta la mia solidarieta'. Nella tua onesta' e nella tua persona vedo il miraggio di un'Italia completamente diversa, migliore. Ma per adesso vista la realta' sembra destinato a rimanere solo un miraggio purtroppo.
Nella tua ultima intervista hai dimostrato con onesta' e coraggio che l'attuale sistema corrotto puo' essere scardinato, ma bisogna ovviamente far valere il principio che "La Legge E' Uguale Per Tutti".
Spero che molti altri grazie a te possano trovare quel coraggio e quella volonta' che possono portare a un reale cambiamento.
I cittadini lo desiderano ma non hanno piu' i mezzi per attuarlo.
Grazie.
Federico

Luigi ha detto...

Io le "notizie" di "Libero" preferisco non commentarle nemmeno....
Voglio ringraziarla per ciò che stà facendo in favore della parte sana del Popolo Italiano, anche se ciò le comporta non poche beghe, siamo solidali con lei! (Anche se quasi impotenti)
In bocca al lupo!

Tua madre Ornella ha detto...

Io continuo a seguirLa,
continuo a Sperare ....
Ho letto il libro "Il caso De Magistris" e molte cose sono ben specificate anche lì ...Poi penso"possibile che le persone pensino che tutto questo sia estraneo al loro quotidiano"??
Non è così, ed io ne sono l'esempio vivente, ormai il "Sistema" non regge piu', non reggono questi depistaggi, e allora?? Ma quando ci sollevereemo per dire BASTA????
Bisogna davvero toccare con mano??
Quando tocchiamo è troppo tardi ....(mi aiuti a fare Giustizia a un ragazzo di soli 26 anni che ha creduto nella "Giustizia" ....)
Forza Genchi!!! Ce la possiamo fare!
Ornella Gemini

Anonimo ha detto...

Avete letto il libro "La repubblica del ricatto" di Sandro Orlando, giornalista de "Il Mondo"?
Mi chiedo quale futuro ha la democrazia quando un popolo elegge personaggi che sguazzano nel mistero e in ambienti loschi senza verificare la loro affidabilità democratica. Mi viene da pensare che il nostro attuale sistema elettorale proprio questo vuole.

dodo ha detto...

Coraggio dott. Genchi!!!! Siamo tutti con lei......tutti non so....tanti sicuramente. Non vedo l' ora di vedere Anno Zero giovedì........li faccia neri,parli,parli,parli!!!Ci faccia sognare un' Italia diversa, consapevole e non più così connivente. E' ora di cambiare.....ma non sappiamo più come fare, dove "mettere le mani" ci aiuti lei.Finalizzi il suo operato. NON MOLLARE GIOACCHINO!

salvatore d'urso ha detto...

Condivido la sua analisi...

anzi la macchina che si è mossa è ben più grande... ma sarà fatta a pezzi.

Anonimo ha detto...

Cicchitto, Gasparri, Capezzone, Bondi, sono solo dei poveri soldatini che che si immolano al posto dei loro superiori scoprendo il petto alle pallottole del nemico. Fino a quando persone così siederanno al parlamento c'è poco da sperare per l'evoluzione di questo paese. Io spero solo che non si capiscano il significato delle parole che pronunciano, spero che per loro siano solo forme vuote da recitare per ottenere una piccola ricompensa.
Fra

Anonimo ha detto...

Caro Genchi,
sono dalla Sua parte, in quanto Lei è persona perbene e onesta che combatte in questa realtà, contro i mulini a vento. Nessuno la obbliga. E' una scelta etica.

Aspetto solo il momento in cui Lei avrà modo di argomentare ufficialmente le Sue ragioni, e soprattutto che possa farlo in una sede, in un tribunale idoneo, competente per legge.
Non in un luogo ove, chi l'ha chiamata in causa, spera non tengano conto delle ragioni ma solo delle locali influenze e del potere capitolino (!).

Se mi consente di divagare, almeno per poche parole ancora, così da parlarLe di cose meno pressanti, voglio dirLe che una delle ragioni che me La rende simpatico, è anche la Sua foto nel suo blog.

In che senso?

Lei, se mi consente, e glielo dico da appassionato di cinema, in pratica: ha occhi che sono molto simili a quelli di un grande attore satirico americano, Andy Kaufman.

Mi scusi, se la riterrà fuori luogo troppo, questa digressione. Ma non si può vivere solo e sempre nella consapevolezza di questo mondo in disfacimento, di questa Italia piduizzata. Spero di averLa fatta sorridere almeno un attimo con questo accostamento.

Sempre con stima.

Gennaro Esposito

Daniele ha detto...

Non oso pensare che credibilità ed onestà non valgano più niente. Credo non ci sia altro da aggiungere.

Anonimo ha detto...

Questi politicanti fanno "sistema" proprio come la camorra!
Ma adesso hanno tutti paura. Per questo la vogliono isolare. Sappia che i Cittadini onesti e informati sono al suo fianco. Coraggio e prudenza........
Mi auguro che la verità venga a galla e la Giustizia non sia violentata continuamente!

Mila Fozzi

Anonimo ha detto...

Il Velino è di Capezzone, ex Radicale ora passato "alla" PDL. Facciamo così : ci ritroviamo tutti sotto al Parlamento...un milioncino di persone... sino a quando queste merdine non si dimettono. Guerra ai complici della mafia. Prima o poi, nel bene o nel male, verrà a galla tutto. E' questione di tempo sta a noi accelerarne il processo.
Abbiamo bisogno di veri uomini come Genchi...persone con le palle che conoscono i giochi del potere.

Francesco ha detto...

ti prego non fermarti mai!!!!
anche dall estero ti seguiamo!!!
Siamo tutti con te!
Scoperchiamo il pentolone!!
e tempo di calare la pasta!!!

con stima,
Francesco.

Ciro ha detto...

Dott. Genchi io insieme a molti italiani assetati di giustizia ci stiamo aggrappando alla sua rettitudine e al suo coraggio di non tirarsi indietro di fronte ai ripetuti attacchi del sistema affaristico politico mafioso che ha portato il nostro paese al collasso economico e ambientale. Il nostro dovere di cittadini non è solo esigere azioni molto coraggiose da lei ma di sostenerlo moralmente e scendere in piazza per manifestare in sua difesa.
Noi dobbiamo aiutarla a non sentirsi da solo in mezzo a questo manipolo di corrotti e venduti al peggior potere devastatore del nostro paese.

simone ha detto...

carissimo,Gioacchino
mi chiamo simone ho 35 anni,
sono di prato,
ma mio padre e di lecce e mia madre è di potenza,
vorrei chiederti(scusa la confidenza)
se è possibile fare un'azione plateale,
chiedere "asilo politico"
per il ritorno del totalitarismo!
per favore non ti fare schiacciare,
fai un'accordo con antonio di pietro,
noi siamo preoccupati profondamente!
dobbiamo riuscire a compattare la parte sana dell'italia!
ti ammiro per il coraggio,
è la coerenza che dimostri,
grazie di cuore.........

dafde ha detto...

in bocca al lupo! aiutiamolo a diffondere la SUA verità! linkiamolo nei nostri siti e blog, facciamo quello per cui è nata la rete: informare! e noi lo possiamo fare in modo corretto.
saluti e buon lavoro

Anonimo ha detto...

AVANTI, AVANTI, AVANTI!!!

dovrà pur cambiare qualcosa prima o dopo. Avverto tensione, probabilmente queste latrine cominciano non dico a tremare, ma perlomeno a valutare la possibilità che qualche crepa all'interno dell'organizzazione criminale chiamata POLITICA inizi a crearsi...

altrimenti non si spiegherebbero i continui ed infondati attacchi vili a persone come lei, nel nome di un fantomatico "pericolo per la democrazia", democrazia che loro stessi hanno da tempo provveduto a demolire, inquinare e corrompere nel modo più viscido e subdolo possibile!

a titolo di ulteriore esempio posso citare l'attacco mediatico che proprio stamattina "il giornale" ha mosso verso Antonio Di Pietro. Evidentemente sono preoccupati della rimonta elettorale, almeno per quanto riguarda le intenzioni di voto, di Italia dei Valori.


Non molli Dott. GENCHI! Perdio, non molli!!!! Se necessario si blindi PURE LEI IN PARLAMENTO, SI CANDIDI CON ITALIA DEI VALORI PER LE EUROPEE E INIZI A COLPIRE DALL'ALTO QUESTO SISTEMA, facendo appello alla Corte Europea!

dovrà cambiare qualcosa, ci aiuti Dott. Genchi. la scongiuro!
Ci dia il LA e noi MILIONI DI ITALIANI ONESTI E DISGUSTATI le daremo sostegno più di quello che possiamo fare in quattro righe nel suo blog.

L'Italia urla vendetta, l'Italia URLA GIUSTIZIA.

giustizia TERRENA, nessuno più deve essere intoccabile, soprattutto se si tratta delle persone da lei citate, responsabili tra l'altro di avere smantellato l'immagine pubblica dell'Italia oramai indegna di essere considerata un paese civile per colpa di pochi..

Continui ad alimentare la nostra fiducia, la prego.

Glie l'ho scritto già una volta e lo ribadisco adesso: LA SUA FORZA E LA SUA INTEGRITA' SONO LO SPECCHIO DELLA NOSTRA FORZA E DELLA NOSTRA (ORAMAI PRECARIA) INTEGRITA'

Anonimo ha detto...

Caro dott. Gioacchino Genchi,
ho letto sul blog di Di Pietro, il testo della sua interrogazione, che riporto:

"INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA
Al Ministro della Giustizia e Al Ministro dell’interno
Per sapere, premesso che:
la settimana scorsa è apparsa su diversi siti internet un’intervista a Gioacchino Genchi nella quale
tra le altre cose si affermava: “E questa è l'occasione perché ci sia una resa dei conti in Italia. A
cominciare dalle stragi di via D'Amelio alla strage di Capaci. Perché queste collusioni fra apparati
dello Stato servizi segreti, gente del malaffare e gente della politica, è bene che gli italiani
comincino a sapere cosa è stata." Su questa intervista, sul suo contenuto, si è registrato il più
assoluto e preoccupante silenzio da parte degli organi di stampa tradizionali;
si tratta di una serie di affermazioni sulle quali è inevitabile che si faccia la più assoluta chiarezza;
Gioacchino Genchi è un vice questore della polizia in aspettativa ed ha collaborato con diversi
giudici tra cui Giovanni Falcone e Luigi de Magistris, è esperto di informatica e telefonia e svolge
come lui stesso ha ricordato “l'attività di consulente tecnico per conto dell'autorità giudiziaria da
oltre vent'anni”;
sempre nella stessa intervista Gioacchino Genchi cita diversi uomini politici e magistrati con
responsabilità importanti e ruoli di rilievo nelle istituzioni democratiche, il suo è un atto di accusa
che non può cadere nel silenzio;
l’intervista a Gioacchino Genchi ci pone di fronte ad uno scenario di una gravità estrema che mette
in discussione la tenuta democratica del nostro sistema politico ed istituzionale, oltre che in
evidenza una serie di eventuali responsabilità penali;
se i Ministri della Giustizia e dell’Interno, ciascuno per la propria parte di competenza, non reputino
necessario intervenire con la massima urgenza per fare chiarezza sulle affermazioni rilasciate da
Gioacchino Genchi, per evitare che su queste accuse continui a rimanere ombre inaccettabili."

In pratica, Di Pietro rilancia in questa partita.

Cioè:
1) o il ministro "risponde" ma in sostanza continua a tacere "colpevolmente", senza dar seguito;
2) o il ministro è costretto a dar seguito alla "notizia" (!) data da Di Pietro ufficialmente, e quindi delegare qualche suo organo a sentirla;
3) o il ministro, in malafede (?), essendo Lei un appartenente alle forze dell'ordine, potrebbe "intimarle" il silenzio, non so a che titolo, nonostante Lei abbia ora il dovere verso se stesso si difendersi (oltre che l'imperativo morale di denunciare il malaffare).

A questo punto che accade?

La palla sarebbe rilanciata verso la sua parte di campo. Cioè Le si chiederebbero le "controprove", che immagino Lei abbia (altrimenti non avrebbe parlato come ha parlato).

Dato che secondo me è in atto un complotto (ho molta immaginazione?), le linee d'azione non si esauriscono così come si è prospettato il fatto alla mia mente.

Perchè?
In quando, io, essendo per educazione ed indole onesto, non riesco neanche ad ipotizzare "risposte" criminali e subdole. Non sono nè una "guardia" nè un "ladro" (!). Non ho neanche competenze giuridiche. Non so come vanno certe cose.

Non riuscendo a concepirle quelle "risposte" che...

"cambiano le regole in corso d'opera, quando il gioco dà per definizione perdenti" (!),

mi auguro ci riesca Lei, ad intuirle e a difendersene, eventualmente, in quanto non solo Ella onesto servitore dello Stato, ma in quanto, visto la sua storia professionale, particolarmente competente.

Credo che un poliziotto sia stato addestrato a prevenire e quindi immaginare scenari nebulosi e fumogeni, ancorchè criminali. Utilizzi questa capacità per tutelare Lei e al contempo, far qualcosa di buono per questa martoriata Italia dal malaffare.

Per dirla tutta, credo che Lei s'aspettasse quel che sta accadendo e che sia prontissimo nel dire nel modo più ottimale per la Giustizia, quanto, per ragioni di lavoro, di grave è venuto a conoscenza.

Spero ricominci anche da Lei la rinascita morale del nostro Paese.

Con stima,

Gennaro Esposito

Aldo ha detto...

Ma speriamo seriamente che la magistratura si muova in fretta, così lei avrà l'opportunità di parlare e fare nomi!

Con piena fiducia nella Giustizia, le rinnovo stima e affetto

Fabio Pancaldi

maria.mecarelli ha detto...

ho letto i suoi post sempre su altri siti, ma appena ho saputo che ha un sito tutto suo, sono immediatamente venuta a visitarlo soprattutto per testimoniarle la mia solidarietà per la persecuzione a cui la stanno sottoponendo. Mi auguro , e le auguro, vivamente che lei possa fare chiarezza sulle vicende degli ultimi 15-16 anni, visto che mi sembra di aver capito che ne ha la possibilità, per rendere finalmente giustizia a tutti coloro che sono morti perchè quella giustizia a cui fermamente credevano, ossevavano e servivano con coraggio e onestà, come fa lei.

Anonimo ha detto...

Vai avanti così Gioacchino l'Italia onesta è con te.

Anonimo ha detto...

Smontiamolo questo mostro di connivenze che è la politica italiana. Molti sono con Lei dott. Genchi e farò di tutto per far sì che più gente possibile passi da queste parti!

F.M.Z.

Loris ha detto...

Giò,sei un grande!!!!
Pestaliiiii!!!

Anonimo ha detto...

Gioacchino Genchi sta parlando temi così forti che tacciono perfino i "blogger" ed i "giornalisti" italiani più critici verso il sistema. Coloro che si dipingono come persone libere ed indipendenti non dicono niente circa le forti accuse di Giocchino Genchi e di Salvatore Borsellino.

Ricordiamocelo bene questo aspetto... perchè se un giorno la verità uscirà fuori e sarà quella quella di Gioacchino Genchi le persone che prima tacevano inizieranno a parlarne come se l'avessero fatto fin dall'inizio.

Grazie Gioacchino Genchi.

Gianni P

stuarthwyman ha detto...

...tutto 'sto fermento lascia concludere soltanto che la nostra "classe" politica è, ancora una volta, alla frutta.

Sig. Genchi spero sinceramente che lei abbia il coraggio e la forza di mettere in piedi uno sputtanamento globale così da aprire gli occhi alla gente e farle vedere che tutto ciò che sanno e che credono non è altro che il prodotto di una sistematica attività contraria alle illusorie aspettative prospettateci.

Un abbraccio

Fabrizio ha detto...

GRANDE GENCHI CONTINUA COSI...
E' L'ORA CHE TUTTI GLI ITALIANI SAPPIANO COSA HANNO DA NASCONDERE QUESTI CIALTRONI DI POLITICI
GRAZIE PER LA TUA LOTTA.

Anonimo ha detto...

non ho molto da dire, sono solo uno studente e non conosco bene la sua storia, ma ho visto il video pubblicato su internet, e sono contento, perchè fà bene ogni tanto vedere una voce che esce dalla falistà dei tg e dalla finzione dei giornali; in tutti questi anni, dice, non ha potuto rivelare i contenuti dei suoi lavori, perchè coperti da segreto, e adesso può...Io le chiedo, e la prego nel chiederglielo, di pubblicare quanto prima questi lavori, di fare libri, di andare nelle trasmissioni, di ppubblicare tutto ciò su internet, di renderlo fruibile a noi che tutti questi malaffari possiamo solo ipotizzarli..Lo faccia al più presto: più tempo passa, peggio è. Lo faccia per tutti quei cittadini che ancora votano con fiducia, e che guardano con fiducia al prossimo: siamo stanchi di tutto questo schifo, di tutta questa sporcizia, è ora di portare tutto alla luca del sole, è ora che i cittadini possano guardare agli eventi senza alcun prefiltro..L'Italia sta andando alla deriva quasi inesorabilmente, ma c'è ancora una possibilità di riprendersi, eliminando chi ha causato tutto ciò, anche se comprendo da me che non resta più nulla di sano. Ma la prego, vada avanti glielo chiede un libero(spero ancora per molto) cittadino.

Paolo Grasso

sil lan ha detto...

Voglio semplicemente attestarle la mia fiducia e la mia stima.
Coraggio, dottor Genchi, tutti gli onesti sono con lei...

G. Ferocino ha detto...

dottore,io che la conosco so che è una persona onesta e leale e che ho sempre stimato,CORAGGIO e PRUDENZA dottore. da Giuseppe Ferocino

Anonimo ha detto...

Faccia il suo lavoro Dott. Genchi, la verità verrà a galla e noi abbiamo bisogno di persone oneste come lei.

salvatore d'urso ha detto...

Ovo, fallisce l'enciclopedia di Berlusconi e Pezzi

http://www.unita.it/news/82543/ovo_fallisce_lenciclopedia_di_berlusconi_e_pezzi

enzomonkey ha detto...

Grazie dottor Genchi.
Grazie per il lavoro che svolge e per quello che svolgerà.
Voglio che lei sappia che non è solo...
In Italia ci sono ancora gli Onesti che credono nella Giustizia e sono dalla sua parte.

Buon Lavoro e Buona Strada

VincEnzo Monaco


enzomonkey@hotmail.it

monkeyenzoinaltreparole.blogspot.com

Anonimo ha detto...

Ciao Gioacchino,
hai tutta la mia solidarietà. Da collega informatico ti suggerisco di raccontare nelle tue prossime interviste la leggenda di quel famoso esperto di sicurezza informatica che aveva distribuito dati sensibili (che tu chiaramente non hai ma la leggenda narra che lui li avesse) su server sparsi per il tutto mondo e che per tutelarsi aveva messo in piedi un sistema per il quale in assenza di certi "segnali" periodici questi dati sarebbero stati inviati automaticamente alle principali redazioni dei giornali e tv mondiali.
Sai, visto la gente con cui hai a che fare....

enfants détruits ha detto...

la sfida è quella di comprendere lungo quale tendenza, quale biforcazione, quale assimetria della situazione sarebbe possibile procedere. arrendersi è una debolezza,certa che non volterai le spalle alla situazione,in questo caso, la verità sta tuta dal lato del tuo impegno che hai svoltoe che svolgi da uomo retto e onesto di stato.
non arrenderti mai nella vita, altrimenti la dai per vinta.ricordati che sei venuto al mondo - atto di nascere - lottando e se eri cosi debole ti sarai arreso alllora.
con tuo coraggio assiemi a tanti altri sconosciuti non bisgna abbattersi bensì abbattere chi ci impedisce di vivere e non sopravivvere.

GP ha detto...

Dopo aver letto i lanci delle agenzie di stampa sulla relazione di Rutelli e aver visto il servizio del TG1 della sera non posso che dirmi indignato e raccapricciato da quello che sta succedendo. Per quanto dura sia l'impresa, la prego, da italiano, di non arrendersi. Grazie e buona fortuna!

francesco g. ha detto...

grazie per il tuo blog, il tuo coraggio ,la volonta e l'impegno che stai mettendo per far si che la verità prevalga sulle nefandezze che la politica in questo paese a commesso da ormai troppo tempo.
buona notte ed imbocca al lupo!!!!!
:-)
http://www.ertrullo.blogspot.com/

Whiteyo ha detto...

vedendo la Sua intervista su youtube, l'ho visto parecchio "inczzato" (giustamente e ovviamente). (probabilmente era una mia impressione, probabilmente era euforia. Ma credo di non dire stupidaggini quando le dico che condivido con lei la usa Inczzatura e come al solito per pochi "disonesti" ci rimettiamo tutti noi "onesti".
Spero che questo sia soltanto l'inizio, e non qualcosa come la brutta storia di "Arrigo Molinari" dove non si fa luce ma viene insabbiata sempre piu.
Un saluto e un augurio di metterglielo in quel posto a tutti (metaforicamente parlando è :) ).
Siamo con Lei.
Whiteyo

dodo ha detto...

Grande Dott. Genchi!!!!! Dopo tanti patementi personali..... un raggio di sole.
Il nostro belloccio di Roma sembra sempre più uno di loro,Segreto di Stato,estraneità,lo scandalo Genchi.......
Resto all' erta e cortesemente la saluto

Anonimo ha detto...

... il sistema dei furbi sta cercando in tutti i modi di "assicurarsi" di poter continuare a fare i comodi propri...
l'intervento di ieri alla camera del presidente del COPASIR (chissà perchè lo hanno eletto presidente proprio di quella commissione) mi sembra sia sufficentemente incapace di spiegare dove sta questa minaccia per la sicurezza nazionale... e mi spiace che Custodero sulla repubblica di oggi (11-03) dia il suo personale contributo a non far emergere il vero problema.
Dott. Genchi le giunga il mio personale sostegno
saluti Claudio Marotta

enfants détruits ha detto...

Ieri sera alla trasmissione EXIT (TV la 7)la conduttrice chiedeva al dott.P.GRASSO che Francesco Rutelli aveva datto 1 notizia in cui G.Genchi se n'era anche occupato del Procuratore Nazionale Antimafia.
Tirare per la giacca il PNA è paradossale e questo dimostra che il lavoro onestamente e corretament svolto da te, da P.Grasso e da tutti coloro, è credibile agli occchi e orecchie dei cittadini che stanno vicino o lontano a VOI.
Sia la risposta che l'intervento di P.GRASSO hanno messo in diffioltà imbarassante il scleroticato avv.ghedini mettendo in luce l'incapacità di queste sacre caste unite per interessi sporchi politicanti di governare il paese.
A Voi,G.Genchi,P.Grasso e a tanti quanti altri,la nostra vita,il futuro di nostri vostri fgli è nelle vostre mani,mantenete la vostra posizione ancora e ancora associandomi a Voi.
con rispetto e ammirazioni.

Licia ha detto...

Buongiorno Gioacchino,
io voglio dire solo che da compaesana (le mie radici sono interamente legate a castelbuono) e da cittadina non posso fare altro che esprimerle tutta la mia solidarietà per gli attacchi di cui è fatto oggetto dai poteri forti e dalla stampa di regime (non si salva nessuno!!) impegnata in questa gigantesca e vergognosa opera di disinformazione. Tenga duro!

Anonimo ha detto...

Gentilissimo Dottor Genchi... E' palese che Lei, per il Potere che gestisce questa poverissima Italia, è un nemico... E per Potere intendo TUTTO l'arco politico istituzionale, palesemente manovrato da Poteri Occulti, vedi Massoneria et similia. Lei è una delle pochissime persone che sa fare BENISSIMO il proprio lavoro ed è per questo che tentano di metterLe il bavaglio.. Gli "omicidi di Stato" di Falcone e Borsellino, le inchieste Why Not e Poseidone sono dei temi caldissimi in cui il Potere è coinvolto ad altissimi livelli... Ed ovviamente non lo si deve sapere... Maledetti...
So che forse servirà a poco, ma Lei ha tutta la mia solidarietà ed appoggio e, come è già scritto in un altro commento, spero che Lei la possa mettere in quel posto a questi delinquenti in giacca e cravatta che, ogni giorno che passa, umiliano il nostro amato paese..

Con immensa stima,
Frank

ualla ualla ha detto...

Gli italianni hanno capito che quando partono sto genere di attacchi,vuol dire che Magistrati Onesti e loro collaboratori ci hanno azzeccato, chissa perchè dove ci sono molti soldile persone che bazzicano intorno sono o mafiosi o politici piduisti.E' solo questione di tempo,bisogna solo aspettare.....

Pensiero Informato ha detto...

Ciao Gioacchino, sono dalla tua parte, vai fino in fondo e grazie per tutto quello che hai fatto e che fai.

dodo ha detto...

Dott. Genchi le sono vicino in questi momenti in cui viene additato come pericolo pubblico,deve sopportare le perquisizioni, gli insulti e le menzogne in tv e sui giornali. Le siamo tutti vicini e ,personalmente, confido nella sua accortezza e professionalità. Trovi il modo di "sfruttare" le sue competenze tecniche per fare sì che i loro soprusi diventino armi in suo favore,nessuno meglio di lei conosce i metodi di questi signori che la attaccano, sia spietato, cattivo più di loro. L'Italia per bene è con lei Dott. Genchi.La saluto . Vorrei poterla aiutare in qualsiasi modo.

john skid ha detto...

Gentile Gioachino Genchi, con la presente desidero esplicitare nuovamente la mia piena solidarietà alla sua persona, gli ultimi avvenimenti sono incresciosi e incomprensibili sul piano morale ed etico. L'attacco di forze oscure a Eroi dello Stato, segna un grave colpo alla democrazia e alla fiducia di questo strano governo.
Voglio comunicarle che essendo un dipendente del quotidiano La Padania, e iscritto al partito della Lega Nord, proprio oggi 13 Marzo 2009, ho dato il via a una serie di iniziative personali per sensibilizzare sul piano politico gli interventi inauditi di due senatori Leghisti, lorenzo Bodega e Sandro Mazzatorta, la quale con le loro parole si rendono complici di misfatti politici proprio sul caso delle intercettazioni che la base della Lega Nord, cioè il popolo della Lega Nord, non vuole rendersi complice di questi attacchi a Eroi servitori del popolo,con il mio costante presidio sia per l'assurda cassa integrazione che 17 lavoratori della Padania stanno vivendo dal 24 Settembre 2007, sia appunto per manifestare il mio dissenso ad un atteggiamento inaccettabile che proviene da questa dirigenza della Lega Nord, che personalmete come leghista, disapprovo e non condivido. Quindi la prego di accettare le mie scuse a nome di tutto il popolo della Lega Nord, che non ha nulla a che fare con le scelte di questa dirigenza venduta e asservita al potere Berlusconiano. Qualora volesse onorarmi della sua presenza, la invito al presidio di Via Bellerio in giacenza della sede Lega Nord Milano, dalle 10:00 circa alle 18:00 circa, dal Lunedì al Sabato.
Sarò presente sino a che riuscirò a dare risposte sia al mio posto di lavoro che a quello dei miei colleghi. La prego di non meravigliarsi se davanti al presidio potrebbe trovare solo il sottoscritto, ma ancora molti leghisti non sono a conoscenza dei misfatti di questa dirigenza della Lega Nord.
by Francesco Dragotta

Benny Calasanzio ha detto...

Amico mio, ti prego, scrivi qualcosa, adesso.

Genn ha detto...

Gioacchino Genchi uno di noi! Vada sempre avanti in ciò che fa, in ciò che la lasceranno fare. Se cercheranno di metterle il bavaglio lei gridi più forte; noi quaggiù la ascolteremo: siamo avidi della sua verità, della verità che questo paese (p minuscola) ci ha sempre negato...
Con profonda ammirazione per lei, e profondo disprezzo per gli inciucisti Rutelli-Cicchitto, le esprimo tutta la solidarietà per le barbariche persecuzioni che in questi giorni è costretto a ricevere: se c'è un minimo di orgoglio ad essere italiani oggi, lo dobbiamo a gente come Lei ed il dr De Magistris

Anonimo ha detto...

Ho proprio ora letto del nuovo "attacco" che le stanno portando dai blog di grillo e di pietro.
le rinnovo la mia solidarietà.

Nessuno ci farà paura! Qui si decide l'intero futuro. O si vince o non vale la pena vivere in un'Italia corrotta!
Con stima,

Gennaro Esposito

Anonimo ha detto...

Ho proprio ora letto del nuovo "attacco" che le stanno portando, [virgola] l'ho appreso dai blog di grillo e di pietro.
Le rinnovo la mia solidarietà.

Nessuno ci farà paura! Qui si decide l'intero futuro. O si vince o non vale la pena vivere in un'Italia corrotta!
Con stima,

Gennaro Esposito

Lionello ha detto...

Egr. Dott. Genchi, mi avvicino per la prima volta al suo blog, dopo aver ascoltato la sua intervista a Grillo ed aver seguito la sua partecipazione ad Annozero dove si evidenziava la grassa ignoranza del parlamentare europeo, ex delfino craxiano, Martelli.
Gli italiani che hanno fiducia in Lei, come in De Magistris ed in Clementina Forleo formano una grande comunità, ma non dobbiamo trascurare il fatto che una più grande maggioranza ha staccato il biglietto a Berlusconi per (non) governare come più gli fa comodo e se Caligola aveva fatto senatore un cavallo, nel nostro parlamento siedono somari (con tutto il rispetto che ho per gli animali!) e non cavalli!
Mi piacerebbe, un po' fanciullisticamente, che qualcuno ideasse una spilla della legalità, con marchio depositato, che gli italiani onesti potrebbero tenere quotidianamente appuntata sul petto e la stessa dovrebbe essere data (sostenendone ovviamente i costi)solo dopo approfondite "indagini" sulle persone. Così ci potremmo riconoscere fra i tanti che hanno votato questo governo per l'illegalità.
Dott. Genchi io l'aspetto alle elezioni europee, prima che i suoi molti nemici facciano quello che che tutti conosciamo nei confronti di falcone e Borsellino.

Andrea ha detto...

Leggo ora della perquisizione e del sequestro. Tieni duro Gioacchino, siamo tutti con te!

Pino Amoruso ha detto...

Grande Genchi...Non mollare...

Anonimo ha detto...

Coraggio...un sacco di gente ti sta a fianco e io spero che nonostante possa diventare, tuo malgrado, un 'mezzo', forse riusciamo 'insieme' a raggiungere un 'fine' comune. Tirare fuori qualche nome e finalmente vedere qualcuno giudicato per quello che realmente ha fatto e detto.

Anonimo ha detto...

Vai Gioacchì! Sarà dura e con tantissimi colpi bassi, ma è una lotta che prima o poi bisogna fare! Basta con mafia, massoneria, e schifezze, siamo stanchi, vorremmo un po di democracia e di legalità! Grazie e forza!

Giuseppe (SICILIA) ha detto...

Un appoggio a chi ha il coraggio di andare contro il sistema di potere occulto. Mi chiedevo perchè tutti coloro che a viso aperto e sfidando le possibili ritorsioni cercano di fare luce in questa nazione sottomessa a una oligarchia non bene identificata, si mettano assieme, in un partito o movimento in modo da subentrare attivamente nelle stanze del potere....

barbara ha detto...

Dott. Genchi
sappia solo che gli italiani onesti e informati sono con lei.
Volevo anche ringraziala per il lavoro che ha sempre svolto per la giustizia.
Tenga duro
Barbara da Torino

Anonimo ha detto...

Tutto il mio supporto al Sig. Genchi!! Non lasciamolo solo!!!

Anonimo ha detto...

GIOACCHINO NON MOLLARE!!!

alberto fortuzzi ha detto...

Gentile Sig.Genchi, la ringrazio per il suo lavoro e le auguro di uscire presto da questa vicenda vergognosa.
Leggo nelle sue parole che non ha paura ,questo sicuramente le fà onore, ma si ricordi che lei è probabilmente l'ultima speranza per questo paese.Per molti anni non ci sarà possibile fare niente..
Lei sicuramente ,visto il suo lavoro,conosce molto meglio di me i retroscena di certe vicende, ma le vorrei ricordare,senza presunzione e con molto affetto, che lei è in pericolo....
Quelle persone faranno di tutto per impedirle di parlare ,di diferdersi,lo stanno già facendo.
Resto basito e un profondo senso di vergogna mi assale vedendo come la società "civile" le sta facendo il vuoto intorno...
Possiedo molto poco e uno dei miei beni più preziosi è la libertà che ci stanno togliendo; se mai avesse bisogno la mia casa e quel piccolo ma onesto gruzzolo sono a sua disposizione...
Alberto Fortuzzi
Fortuzzi@email.it

Anonimo ha detto...

Ciao Gioacchino,
Grazie per quello che hai fatto e stai facendo per noi Italiani, ti ammiro e un giorno spero di avere il tuo stesso coraggio. Oggi forse per i palazzi del potere sei scomodo, domani spero che sarai al posto giusto, altrimenti per noi sarà la fine, regnerà la corruzione e la povertà.
Ciao.
Manuel

Anonimo ha detto...

Ciao Gioacchino,
Grazie per quello che hai fatto e stai facendo per noi Italiani, ti ammiro e un giorno spero di avere il tuo stesso coraggio. Oggi forse per i palazzi del potere sei scomodo, domani spero che sarai al posto giusto, altrimenti per noi sarà la fine, regnerà la corruzione e la povertà.
Ciao.
Manuel
emanuelernesto@alice.it

Daniela.s.c ha detto...

Dott. Genchi ha tutta la mia stima e solidarietà, vogiono creare un mostro nella sua persona ma hanno ben capito che non riuscendoci cercano di fare del tutto per togliere a noi che crediamo nella giustizia la sua credibilità, non molli,lei che ha l'onore di avere tr le sue mani la verità,la esponga a tutti,faccia vedere il vero volto di chi si è sporcato le mani pur di arrivare al potere,noi ONOSTI saremo sempre e comunque accanto a Lei nel combattere questa guerra e non riusciranno nel sopprimere l'intera Italia che crede nella vera giustizia,si prenda cura della sua persona, ora più che mai noi abbiamo bisogno di Lei.
W. la verità
Daniela.s.c

maria.mecarelli ha detto...

Non amo la Lega nord, soprattutto perchè si è prostituita a Berlusconi in maniera vergognosa, ma, leggendo il commento di Francesco Bragotta, capisco che la base è lontana milioni di miglia dal vertice, restando fedele ai principi a cui si era ispirata inizialmente. Pur essendo agli antipodi, questa è una battaglia che ci unisce per la legalità e l'onestà, portiamola avanti insieme.

Gennaro ha detto...

Non mollare Gioacchino,tutti questi attacchi oltre ad essere vergognosi sono pure tecnicamente fuori luogo come pertinenza riguardo a dove sono partiti,come le vicende legate al csm sulla procura di salerno dove illegalmente hanno messo da parte l'intero pool di Apicella e dei suoi collaboratori pur di non far venire tutta la verità a galla. Spero solo che tutto questo schifo che veramente provoca continui voltastomaco verso chi li sta provocando ed avallando abbia al più presto fine e che chi ha sbagliato paghi il conto alla giustizia una volta e per tutte

Anonimo ha detto...

Gioacchino, il tamtam sta invadendo la rete. Lei e gli altri come Lei sono l'ultimo baluardo per poter cmbiare questa italietta. se non cambia questa situazione, si arriverà ad un punto di non ritorno con tutte le conseguenze del caso! non molli, non molliamo!

Luigi Pastore ha detto...

Io spero che Lei possa dare una nuova vita al ns paese dicendo tutto quello che sa e mettendo i signori magistrati della procura di roma, che si è capito che sono dalla parte sbagliata e cioè dalla parte della politica, in condizioni di distruggere la Casta questo paese non ne può +.
Un in bocca al lupo per tutto! :-)

Anonimo ha detto...

Forza Gioacchino,

non sei solo e saremmo certamente molti di più se ci fosse più informazione, comunque sul web le notizie girano veloci e come me altri
si aggiungeranno e condivideranno le
tue proteste e sapranno qualche altra
"verità".

Chi la dura la vince.

Ciao

Antonio Guglielmo

salvatore d'urso ha detto...

La cronaca:

(Ansa) - Palermo, 13 mar - La Procura di Roma ha disposto la perquisizione dell'abitazione-ufficio del consulente informatico Gioacchino Genchi. La perquisizione, e' compiuta dai carabinieri del Ros nell'ambito dell'inchiesta in cui e' indagato per abuso d'ufficio e violazione della privacy. I militari, giunti in mattinata insieme a dei loro tecnici, sono ancora al lavoro nella societa' del consulente, per sequestrare tutti i dati sensibili raccolti nell'ambito dell'inchiesta Why not.

Roma, 13 mar. - (Adnkronos) - "Il motivo della mia delegittimazione nasce dalle inchieste sui mandanti esterni della strage di via D'Amelio in cui morì il giudice Borsellino e gli agenti della sua scorta. Nell'inchiesta Why not, in cui ho collaborato con il procuratore De Magistris, ho ritrovato, senza volerlo, le stesse persone in cui mi ero imbattuto nelle indagini di Caltanissetta sui mandanti esterni di quella strage". Lo afferma Giocchino Genchi, l'esperto informatico indagato per abuso d'ufficio e violazione della privacy, in un'intervista al programma "Reality" che andrà in onda domenica, 15 marzo, alle 23.40 su La7.

Palermo, 13 mar. - (Adnkronos) - E' arrivato pochi minuti fa negli uffici di piazza Principe di Camporeale a Palermo Gioacchino Genchi, il super consulente informatico indagato per violazione della privacy. Da alcune ore i carabinieri del Ros di Roma e Palermo, su provvedimento della Procura di Roma, stanno perquisendo gli uffici al pianterreno dove Genchi ha svolto l'attivita' informatica fino a pochi mesi fa. Genchi e' arrivato da Milano ed e' accompagnato dal suo legale, l'avvocato Fabio Repici.

Palermo, 13 mar. - (Adnkronos) - "Finalmente sono usciti allo scoperto e hanno gettato la maschera...". Lo ha detto il consulente Gioacchino Genchi appena arrivato da Milano a Palermo nei suoi uffici di Palermo, dove e' in corso una perquisizione del Ros dei carabinieri. Genchi, che e' accompagnato dal suo legale, l'avvocato Fabio Repici, leggendo il provvedimento di perquisizione ribadisce con rabbia quali sono le contestazioni che gli vengono mosse.
E il suo legale Repici, alla domanda a chi si riferisce quando parla di "gettare la maschera", spiega: "la perquisizione e' nata da una segnalazione della Procura di Marsala. Credo di non dover aggiungere altro. Basti ricordare chi e' il procuratore di Marsala...".
Il riferimento e' al procuratore capo Alberto Di Pisa. Sembra che Genchi abbia eseguito alcuni controlli nell'anagrafe tributaria di due persone che sarebbero risultate estranee agli accertamenti che stava eseguendo. Tutto cio' sarebbe stato reso possibile con una password assegnata su richiesta dei pm di Marsala.
Genchi, in passato, aveva lavorato spesso con la Procura di Marsala nell'inchiesta sulla sparizione della piccole Denise Pipitone. "La notizia criminis -ha aggiunto ancora l'avv. Repici- era arrivata proprio dalla Procura di Marsala". Le perquisizioni sono ancora in corso.

Palermo, 13 mar. - (Adnkronos) - "Accogliendo le reiterate richieste provenute dalla politica, la Procura di Roma ha provveduto ai decreti di perquisizione di oggi. Rendo volentieri atto ai militari del reparto tecnico del Ros e della sezione anticrimine di Palermo di aver operato in modo ineccepibile. Dalle acquisizioni di oggi trarra' giovamento l'accertamento della verita' e si potranno cosi' accantonare le abnormi incongruenze e i marchiani errori contenuti nelle precedenti informative sottoscritte dal colonnello Angelosanto". E' quanto si legge in una nota dell'avvocato Fabio Repici, legale del consulente Gioacchino Genchi.

(Ansa) - Palermo, 14 mar - Sono due le inchieste che la procura della Repubblica di Roma ha avviato nei confronti del consulente Gioacchino Genchi. A Genchi ieri i carabinieri del Ros hanno perquisito l'abitazione e l'ufficio di Palermo. La prima indagine, in cui Genchi e' indagato per abuso d'ufficio, riguarda la consulenza che ha svolto per conto del pm De Magistris. La seconda inchiesta riguarda ipotetiche violazioni all'anagrafe tributaria, segnalata dall'Agenzia delle entrate alla procura di Roma.

Anonimo ha detto...

Credo Lei conosca questo motto: "Sub Lege Libertas"!
Io, come Lei, lo respiro tutti i giorni. Mi auguro che con la Sua determinazione e onestà, questo motto non rimanga impresso solo su un logo, ma si divulghi nell'aria del cielo italiano. E anche se non dipende solo da Lei, ma anche da tutti noi, Lei ha l'arduo (ma importante) compito di dare una svolta, oserei dire - epocale - al destino di questo Bel Paese!!
Buona Fortuna, e che Dio La (ci) benedica!
Un dipendente di una Questura d'Italia

Anonimo ha detto...

Dott. Genchi le esprimo la massima solidarietà e la invito a non mollare. Lei è una delle poche persone che mi rendono ancora orgoglioso di essere italiano.
Luca, da Treviso.

Anonimo ha detto...

Grazie a Mariano Pitzianti CTP mio CTP e dalle stesse intercettazioni si è arrivati a dimostrare la mia piena innocenza.
Grazie Anonimo